banner
banner

PRATOLA PELIGNA – “Alcuni consiglieri hanno travisato la sentenza del Tar che non dà ragione a nessuno ma sospende solo le elezioni”. Così Fiorenzo Schiavitti, Presidente del Consorzio Interno Aterno-Sagittario, con sede a Pratola Peligna, che esce allo scoperto all’indomani della decisione del Tar di sospendere le consultazioni elettorali in calendario per domani, domenica 2 ottobre. Proprio ieri il Consiglio ha accolto la decisione del Tribunale Amministrativo, restando in attesa dell’ulteriore decisione che arriverà il 26 ottobre. Contestualmente alcuni consiglieri hanno presentato una mozione di sfiducia nei confronti di Schiavitti. “Le motivazioni della sfiducia parlano di un errore da parte dell’amministrazione, errore che ancora si ravvede”- specifica Schiavitti- rispedendo la richiesta di dimissioni ai mittenti. “Come agricoltore dico che è molto pericoloso seminare zizzania dentro al Consorzio. Lo dico perché nell’ultimo periodo sono accaduti alcuni fatti politici”- aggiunge il Presidente. La mozione di sfiducia è stata presentata ieri da sei consiglieri. Manca, a questo punto, la maggioranza assoluta. Per la nuova data delle elezioni bisognerà attendere la decisione del Tar che per il momento ha accolto la richiesta di sospensiva di Adelmo Castagna, il candidato che era stato escluso dalla sfida elettorale.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento