banner
mascherina-covid

Il Centro Abruzzo cala il poker di contagi a tre cifre. L’ondata estiva non accenna a placarsi e continua a presentare numeri da capogiro, sopra quota cento, segno di una diffusione capillare del virus, nonostante il caldo e la bella stagione, fatta eccezione delle ultime 24 ore. Oggi sono 111 i nuovi casi messi a referto, comprese 11 reinfezioni, così distribuiti: 34 Sulmona, 9 Castel Di Sangro, 7 Raiano, 7 Bugnara, 6 Pratola Peligna, 5 Introdacqua, 4 Castelvecchio Subequo, 3 Pettorano sul Gizio, 3 Pescasseroli, 3 Civitella Alfedena, 3 Goriano Sicoli, 3 Ateleta, 2 Pacentro, 2 Roccaraso, 2 Secinaro, 2 Campo Di Giove, 2 Villalago, 2 Scontrone, 1 Pescocostanzo, 1 Vittorito, 1 Roccacasale. Sulmona conserva il primato anche se il virus fa tappa in una ventina dei comuni del comprensorio. Un nuovo fronte si ipotizza a Castel Di Sangro, località turistica privilegiata, che si prepara ad ospitare il ritiro del Napoli e a Bugnara che torna ad essere messo in evidenza nei referti assieme a Raiano. L’odierno bollettino si inserisce in uno scenario epidemiologico abbastanza nero. I dati hanno superato sia le rivelazioni di ieri quando si sono registrati 103 casi che quelle della scorsa settimana quando erano state annotate 82 positivitá sui registri Asl. Per la quarta volta consecutiva, nel giro dell’ultima settimana, i nuovi positivi superano la quota cento e non scendono in doppia cifra. Un ritorno alle refertazioni di fine aprile e inizio maggio ma anche dello scorso autunno. La differenza sostanziale riguarda gli strumenti a disposizione per fronteggiare il Covid che, dal punto di vista clinico, non fa più paura e non ferma l’estate della ripartenza nonostante i numeri. Gli attuali positivi sul territorio arrivano a quota 1065, senza contare però le nuove guarigioni, ancora le grandi assenti sui bollettini per le difficoltà legate ai riallineamenti. Scarso e contenuto il tasso di ospedalizzazione con i 4 attualmente degenti, tutti in area medica, anche se l’area grigia dell’Ospedale di Sulmona è tornata a riempirsi. Sette pazienti si trovano in osservazione e sono per lo più i degenti dei vari reparti.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Per continuare ad utilizzare il sito bisogna consentire i cookie maggiori info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close