banner
banner

SULMONA – Prendono fuoco a Sulmona le scuole chiuse in attesa dei lavori del post sisma. L’ultimo episodio a rimbalzare agli onori della cronaca è stata la scuola primaria “Lombardo Radice”, ieri probabilmente presa di mira dai vandali, dal momento che l’incendio divampato a tarda serata fa pensare al dolo. Le fiamme sono state domante in circa un’ora dai Vigili del Fuoco di Sulmona, intervenuti tempestivamente sul posto, assieme alla Squadra Anticrimine del Commissariato di via Sallustio che si è occupata dei rilievi di rito ed ora cerca delle tracce per avvalorare l’ipotesi dell’incendio doloso. A bruciare è stato il materiale collocato in uno dei piani superiori dell’edificio. Stando ai primi rilievi non si sarebbero riscontrati segni di effrazioni nel plesso scolastico che è chiuso in attesa degli interventi di adeguamento sismico. La popolazione scolastica si trova ora nell’ex Croce Rossa. La dinamica dell’incendio riporta alla mente la vicenda della palestra del De Nino-Morandi che è andata a fuoco il 28 dicembre 2017. Lì la porta d’ingresso è stata ritrovata dagli inquirenti completamente aperta ma ancora è stata fatta luce sulle cause dell’incendio. Due episodi che sono avvenuti a distanza di quasi due mesi che sembrano collegati fra loro.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com