banner
banner

SULMONA – Arresti convalidati, una misura cautelare alleggerita e una pesante condanna a quattro anni di reclusione e 17 Mila euro di multa . È questo l’esito dell’udienza di convalida, celebrata nel primo pomeriggio in Tribunale, per i due corrieri romani di 61 e 57 anni, tratti in arresto dalla Guardia di Finanza di Sulmona, nella notte tra martedì e mercoledì, in via XXV Aprile, nell’ambito dei controlli sul quartiere degli incendi che le Fiamme Gialle hanno intensificato. Entrambi sottoposti alla perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di 205 grammi di cocaina più una fiala di metadone in uso ad uno di loro. Il processo per direttissima si è celebrato solo per il 61 enne che si è avvalso della facoltà di non rispondere e ha scelto il rito abbreviato. Da qui la condanna a quattro anni di reclusione più la multa da 17 Mila euro. Diversa la posizione del 57 enne che, rispondendo alle domande del giudice, si è dichiarato estraneo ai fatti poiché accompagnava l’amico. Il suo avvocato, Maria Grazia Lepore, ha chiesto e ottenuto i termini a difesa per l’analisi della sostanza stupefacente rinvenuta e sequestrata. Il giudice ha quindi convalidato l’arresto, applicato la misura cautelare dei domiciliari scarcerando l’uomo e ha disposto il rito direttissimo, accordando un rinvio. Resta alta l’attenzione su un fenomeno assai diffuso soprattutto perché quei due etti di cocaina erano destinati al mercato locale nonché ad acquirenti del posto.

banner

Lascia un commento