banner
banner

La Funzione Pubblica CGIL torna a rivendicare nuovamente il ritardo del pagamento relativo al c.d. “Fondo Unico Amministrazione”, da parte dell’Amministrazione Penitenziaria, di Giustizia Minorile/Comunità ed Organizzazione Giudiziaria, a tutte le lavoratrici e lavoratori delle carceri, vari uffici giudiziari, archivi notarili e strutture minorili (Ufficio Servizio Sociale per Minorenni con annesso Centro di Prima Accoglienza e Ufficio Locale Esecuzione Penale Esterna). E’ inaccettabile questa inadempienza amministrativa, riferita ancora all’anno 2019, di un fondo che andrebbe a premiare la produttività di tanti lavoratori e lavoratrici impiegati quotidianamente nelle varie articolazioni della Giustizia, specie in un periodo storico emergenziale così preoccupante, nonché operanti in situazioni organizzative e logistiche abbastanza spesso precarie – chiosa il sindacato – La FP CGIL Nazionale ha evidenziato nuovamente, in data odierna, il discutibile stato delle relazioni sindacali presso il Ministero della Giustizia, in correlazione alla mancata convocazione da oltre quattro mesi, su materie di interesse contrattuale, coinvolgendo il Capo Gabinetto ed i vari Capi Dipartimento. Auspichiamo, quanto prima, serie e concrete risposte tese a mettere fine ad un’inaccettabile situazione di stallo – conclude la FP CGIL 

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com