banner
banner

SULMONA – “I soldi nel cassetto stanno ammuffendo e i bambini con le famiglie costrette a vivere nel limbo per quanto riguarda il futuro della scuola”. E’ un passaggio della nota del comitato scuole sicure che riaccende i riflettori sul futuro del plesso scolastico “Lombardo Radice”. E’ di ieri la scena immortalata dai genitori che riguarda la sede provvisoria nell’ex Croce Rossa con i calcinacci caduti e una parte dell’edificio transennata per forza di cose. Ma il comitato spinge il piede sull’acceleratore per i lavori nella sede storica di via Togliatti, sollevando una serie di dubbi che ancora vengono sciolti. “Che fine faranno i bambini di oggi e di domani iscritti alla Lombardo Radice?”- si chiedono i componenti del comitato- “dopo il silenzio assordante da parte dell’amministrazione sul doloroso capitolo scuole sicure, il comitato vuole sapere cosa ci aspetta, cosa attende centinaia di bambini e di genitori nel prossimo futuro”. Dal comitato ricordano che “i lavori di adeguamento non sono partiti, i lavori per il nuovo polo nemmeno. Ci chiediamo a questo punto se forse sia il caso di rassegnarsi a dover usufruire di una edilizia scolastica vetusta e pericolosa in caso di sisma. Ai posteri l’ardua sentenza”- conclude la nota.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com