banner
banner

SULMONA – Mancano solo quattro giorni alla fatidica data del 30 settembre quando scadrà la proroga per il servizio di guardiania a Palazzo San Francesco e tutto resta ancora in sospeso. Dopo la lite in Giunta che risale alla scorsa settimana, per la quale si rese necessario il ritorno in Comune dell’ambulanza del 118 dopo la crisi-malore della Segretaria Comunale, l’assessore comunale Stefano Mariani scrive proprio alla De Camillis e spinge per la rimodulazione della gara. Nella lettera che sarà protocollata in giornata l’assessore chiede il perché, visto che per la guardiania si può utilizzare il personale in dotazione a Palazzo come da ultimo parere depositato nella famosa seduta di Giunta, lo scorso anno si è proceduto a indire la gara per lo stesso servizio. Mariani vuole anche sapere dalla Segretaria quante unità già operative possono essere impiegate. La terza questione riguarda la gara d’appalto da rinnovare che dovrà essere necessariamente rimodulata.  Non restano a guardare i sindacati che restano in costante contatto con i vertici di Palazzo San Francesco. “Vogliamo evitare a tutti i costi l’interruzione del pubblico servizio ma anche salvaguardare i posti di lavoro”- afferma Anthony Pasqualone della Cgil. Il tempo però è tiranno. Una decisione va presa in fretta e soprattutto va chiarito il perché solo adesso si tira in ballo il danno erariale mentre lo scorso anno la gara per la guardiania è stata espletata regolarmente. Su questo punto non si escludono ulteriori sviluppi.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento