banner
banner

PESCASSEROLI – Nove grammi di cocaina suddivisi in venti dosi. Con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 42 enne romano, in vacanza a Pescasseroli, è stato tratto in arresto in flagranza di reato dai Carabinieri della compagnia di Castel Di Sangro, coordinata dal capitano, Giuseppe Testa. I militari hanno fermato il soggetto nel corso dei servizi di controllo del territorio. All’esito della perquisizione personale e veicolare, si è scoperto che l’uomo aveva occultato nove grammi di cocaina, già pronti per lo spaccio presso il mercato locale, al di sotto degli indumenti. Inoltre i militari hanno sequestrato alcune bustine di cellophane che servivano verosimilmente per il taglio e il confezionamento della sostanza. Per questo, su disposizione della Procura della Repubblica di Sulmona, il 42 enne è stato tradotto nel carcere di massima sicurezza peligno in attesa dell’udienza di convalida. Negli ultimi giorni lo scacco allo spaccio si è fatto più intenso in Alto Sangro con la denuncia di un giovane che aveva gettano 9 grammi di eroina dall’auto e l’arresto di un 25 enne molisano sulla statale, sorpreso con 100 grammi di hashish.

banner

Lascia un commento