banner
banner

SULMONA – L’alta velocità, rilanciata ieri dal premier Conte, rimette insieme la politica peligna e regionali. Per il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, è la strada giusta verso il rilancio. “Ho sempre creduto e sostenuto questo progetto che va a supportare la strategia della trasversalità per lo sviluppo delle aree interne e dell’Abruzzo intero, attraverso la connessione intermodale tra Abruzzo e Lazio, che era stata da me caldeggiata insieme ai sindaci del Centro Abruzzo, ai sindacati e associazioni di categoria regionali già dallo scorso anno. Per Sulmona e la Valle Peligna” spiega il sindaco  “avvicinarsi a Pescara ora è un obiettivo concreto e immediato che si collega con la piena qualificazione della nostra stazione che diventerà un Hub intermodale grazie all’accordo tra Comune e Rfi firmato lo scorso autunno, i cui lavori sono ormai prossimi all’avvio. Soddisfatta anche la senatrice pentastellata Gabriella Di Girolamo che afferma:  “il turismo è l’anima del nostro Paese, un Paese inarrivabile da chiunque per importanza storica, artistica e culturale. E turismo vuol dire anche infrastrutture, collegamenti, ammodernamenti dell’attuale rete ferroviaria – sottolinea la parlamentare pentastellata – sono rimasta particolarmente soddisfatta nel momento in cui il presidente del Consiglio ha fatto riferimento ad un tema a me davvero caro riguardante la velocizzazione delle ferrovie del Centro Sud con particolare riferimento all’Abruzzo, la mia regione, che vedrà un collegamento essenziale anche in un quadro di rete europea fra il Mare Adriatico ed il Tirreno attraverso una linea veloce Roma – Pescara, che avvantaggerà tutta la regione, il capoluogo e le sue aree interne”. Intanto in giornata il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha scritto al premier Conte all’indomani delle dichiarazioni rese in conferenza stampa.  “A marzo scorso, la Regione Abruzzo, insieme alla Regione Lazio, al Ministero e a RFI, ha costituito un tavolo tecnico che sta lavorando e che nelle prossime settimane elaborerà, per la prima volta, una proposta progettuale condivisa sull’intero tracciato per spendere le poche risorse sinora disponibili. Saremmo pronti a rilanciare e trasformare questo tavolo, – ha scritto il governatore – se gli si desse un mandato preciso e gli si affidasse un adeguato budget, affinché in continuità con il lavoro svolto sinora, possa essere messa in campo una progettazione finalizzata a realizzare una vera linea di Alta Velocità, senza limitarsi a un mero potenziamento dell’esistente”.

Andrea D’Aurelio

 

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com