banner
banner

SULMONA – Sensori per diabetici indisponibili nel distretto sanitario di via buco della Grotta e scoppia la protesta. Da circa venti giorni l’azienda sanitaria sarebbe sprovvista dei materiali per misurare il livello glicemico con tutte le ripercussioni del caso sull’utenza fragile dell’area peligno-sangrina che si serve del distretto per accedere alle cure. Per l’erogazione della prestazione, ad onor del vero, gli operatori possono ricorrere anche ad altro macchinario con aggravio di tempi e di attesa. Ed è così che i diabetici, nella giornata di ieri, si sono fatti sentire. “Non si può rimanere sprovvisti dei sensori che consentono di monitorare e accertare il livello di glicemia in pochi secondi. Perchè privarsi di questo strumento?”- si chiedono i pazienti. La carenza dei sensori sarebbe dovuta al mancato rinnovo del contratto di fornitura che la Asl sta procedendo ad effettuare proprio in questi giorni, su impulso dell’associazione peligna diabetici, la quale ha preso a cuore la problematica già dalle scorse settimane. Ancora qualche giorno di pazienza e il disservizio sarà risolto, assicurano gli addetti ai lavori. Si tratta della carenza più “leggera” balzata recentemente agli onori della cronache che crea comunque qualche nocumento. Per le altre problematiche si sta pianificando la manifestazione territoriale indetta dal Tdm e le criticità non sono poche: ematologia al contagocce, sos pediatri e psicoterapeuti, affanno in pronto soccorso, liste d’attesa ai massimi storici. Non un bel momento per la sanità ospedaliera e territoriale.

Lascia un commento