banner
banner

SULMONA – Ascoltare i giovani prima di assumere decisione. Lo chiede il movimento di Sbic a proposito della “movida senza regole”. “Ogni inizio settimana – commenta Sbic – la città si indigna, si meraviglia, è incredula e la politica abbozza qualche soluzione sulle vicende di violenza legate alla movida del sabato sera. Con un’amministrazione attiva che sia ricettiva si può discutere di tutto ma non abbiamo più tempo per soluzioni estemporanee e banalmente repressive. E’ il tempo di andare alla radice dei problemi”. “Per noi – continua Sulmona Bene in Comune – è necessario mettere in atto una grande attività di coinvolgimento e ascolto dei giovani della città. Insieme al potenziamento del controllo attraverso le telecamere e delle forze dell’ordine è fondamentale andare alla radice con una grande inchiesta con le giovani generazioni, sulla loro percezione della città, dei loro problemi e, perché no, delle soluzioni che possono essere prospettate. Abbiamo bisogno di una nuova stagione di relazione fra il Comune e i cittadini e con Gianfranco Di Piero questo sarà possibile”.

Lascia un commento