banner
banner

ACCIANO – La lunga malattia ha spento il suo bel sorriso nonché tutti i sogni che aveva nel cassetto. Per la morte di Mattia Giancola, giovane di 29 anni, nato a Sulmona ma vissuto ad Acciano, nel piccolo centro della Valle Subequana è stato proclamato il lutto cittadino per la giornata di domani, 7 febbraio, in concomitanza con le esequie. Con apposita ordinanza il sindaco, Fabio Camilli, ha disposto la sospensione degli esercizi pubblici dalle 15 alle 16 di domani mentre in Comune le bandiere saranno esposte a mezz’asta. La notizia della morte di Mattia ha suscitato profonda commozione in paese. Gli amici di sempre, si legge in una toccante lettera, “desiderano ricordare la dedizione di Mattia nel partecipare alle manifestazioni organizzate in paese, dalle Feste di Maggio per la Patrona Santa Petronilla alla festa della pizza fritta in agosto con l’Associazione Culturale ‘Achillopoli’ di cui era socio, fino a voler essere presente ad assistere, la scorsa estate, alla Partita del cuore tra Acciano e Molina in ricordo del caro Emanuele Urbani e in occasione dell’inaugurazione del campo polivalente di Acciano, dove tante volte in passato aveva giocato a calcetto”. “Sempre presente e disponibile ad aiutare tutti, mancheranno il suo sorriso e la sua battuta sempre pronta ma indimenticabile sarà per tutti l’esempio della sua forza e della tenacia con cui negli ultimi anni ha sfidato e combattuto la malattia”. In queste ore, per tenere ancor più vivo il ricordo di Mattia, si sta organizzando in paese una raccolta fondi in favore di un’organizzazione che si occupa di ricerca e di assistenza ai malati.

Lascia un commento