banner
banner

SULMONA – “Quello di Andrea Gerosolimo non è stato un passo indietro ma un passo di lato. Si è trattato di un ritiro dalla campagna elettorale ma non dalla competizione, dovuto e provocato da una campagna di odio seriale”. A chiarirlo sono stati tre avvocati della coalizione Sulmona Protagonista, Alberto Paolini, Massimo Carugno e Luisa Taglieri. “Il risultato ottenuto dalla coalizione al primo turno non è di poco conto e denota che il civismo è tutt’altro che morto” – rincarano i tre per toccare i temi cardini del programma elettorale: turismo, edilizia scolastica, eventi, abbattimento delle barriere architettoniche e riorganizzazione della macchina amministrativa. L’affondo è arrivato in merito al programma elettorale del candidato sindaco,  Gianfranco Di Piero, il cui testo su alcuni punti  sarebbe simile o uguale ad Isernia, Capalbio e alla Sulmona dell’era Ranalli. “Un programma forse improvvisato. A noi ci interessa ricordare il nostro programma concreto, compatto e solido. Come pure vogliamo riportare al centro Sulmona”- concludono i tre rilanciando l’appello al voto. I particolari nel servizio televisivo di Onda Tg (a.d’ a )

 

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com