banner
banner

PRATOLA PELIGNA – Non avrebbero interpretato correttamente il referto fino a dimetterla con sospetta lesione di una vertebra a seguito di un incidente stradale. Una 24 enne romena, residente a Pratola Peligna, sta formalizzando in queste una querela da depositare presso la Procura della Repubblica di Tivoli attraverso la quale ipotizza la negligenza e l’imperizia dei sanitari operanti nel locale nosocomio. I fatti risalgono al 9 agosto scorso quando la giovane è rimasta coinvolta in un sinistro in galleria sull’autostrada. L’auto della donna, che si trovava nell’abitacolo come passeggera, per evitare l’impatto con un veicolo fermo avrebbe sferzato verso un’altra vettura in transito con conseguente apertura dell’airbag. Trasportata in ospedale è stata presa in carico dai medici dell’ospedale di Tivoli che hanno inizialmente diagnosticato un trauma commotivo per poi procedere con ulteriori accertamenti radiologici che avevano fatto emergere una sospetta frattura della vertebra lombare. E’ stata quindi disposta una tac per fugare il dubbio diagnostico che ha dato esito negativo come si evincere dalla documentazione medica e dagli atti di dimissione. Tuttavia la 24 enne avrebbe continuato ad accusare dolore fino a recarsi nei giorni successivi nell’ospedale di Sulmona dove, nonostante qualche tensione col medico del pronto soccorso, avrebbe scoperto la frattura. Da qui l’incarico al suo legale di fiducia per sottoporre alla magistratura territorialmente competenze l’eventuale imperizia dei sanitari di Tivoli.

Lascia un commento