banner
banner
banner

SULMONA – Da un lato la soddisfazione per la risoluzione urgente approvata all’unanimità in commissione e dall’altro l’elenco delle richieste per portare avanti “la battaglia trasversale”. I comitati cittadini per l’ambiente scrivono al Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, sul progetto Snam. “Tale atto – sottolineano i comitati – segue di alcuni giorni l’incontro che una rappresentanza dei Comitati ha avuto, insieme alla consigliera comunale Elisabetta Bianchi, con gli assessori regionali Imprudente e Liris ai quali sono stati consegnati gli atti del convegno scientifico che si è tenuto a Sulmona il 27 giugno scorso sulla questione Snam”. E poi le raccomandazioni alla Regione: “una nuova valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) per la centrale e per il metanodotto, essendo quella precedente di ben otto anni fa e la sottoposizione dell’intera opera a Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.), mai effettuata”, oltre ad esprimere contrarietà alla concessione dell’Aia (Autorizzazione Integrata Ambientale) con un incontro fissato il 4 settembre a Roma. Secondo i comitati la battaglia deve essere trasversale senza privilegiare “gli interessi speculativi della Snam e delle altre multinazionali del gas rispetto ai diritti della collettività” perchè altrimenti viene considerato “un inutile pezzo di carta la nostra Costituzione e il suo principio fondamentale, ovvero che la sovranità appartiene al popolo che viene esercitata attraverso i propri rappresentanti democraticamente eletti nelle Istituzioni”.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento