banner
banner

SULMONA – Era finito sotto processo con la pesante accusa di bancarotta fraudolenta ma il castello accusatorio è caduto davanti al collegio del Tribunale di Sulmona che ha assolto questa mattina O.C, 68 enne del posto, perché il fatto non sussiste. Il 58 enne era accusato di bancarotta fraudolenta per non avere esibito al curatore fallimentare le scritture contabili della società che amministrava e che all’epoca dei fatti gestiva il Night Malibu’ di Sulmona. Nel corso del processo la difesa ha dimostrato con documentazione e testimoni che all’epoca dei fatti (2011 anche se il fallimento è avvenuto nel 2017) il 68 enne non era amministratore della società e che, in ogni caso la sentenza di fallimento e la richiesta del curatore di esibizione delle scritture contabili non gli era mai pervenuta direttamente. Non a caso, nel corso dell’istruttoria, il curatore ha riferito che la richiesta per “compiuta giacenza” era tornata indietro. Da qui la sentenza di assoluzione. L’imputato è stato difeso in giudizio dall’avvocato, Alessandro Scelli.

banner

Lascia un commento