banner
banner
banner

SULMONA – Porte aperte alla scuola primaria Luciana Masciangioli, di giorno e di notte. E quell’edificio che resta in attesa dell’avvio degli interventi di ristrutturazione antisismica diventa dormitorio per i senzatetto. A segnalarlo a Onda Tg e alle forze dell’ordine sono stati i residenti della zona che nelle scorse settimane hanno notato la presenza di una donna che usciva dal cortile retrostante della scuola allo spuntare dell’alba. Non una o due volte. E’ diventata quasi un’abitudine per la signora massiccia che probabilmente cerca rifugio e riparo, un posto dove passare la notte. Certo la scuola Masciangioli è il luogo meno indicato visto che è stato dichiarato inagibile. Noi di Onda Tg siamo andati a verificare personalmente la situazione. Dalle 5,18 alle 6,26 abbiamo documentato lo stato di degrado della scuola con l’accesso libero dal cortile retrostante. Il cancello che immette all’area verde nel retro era semiaperto. Nel blitz di genitori ed ex docenti della scorsa settimana era socchiuso. Non si sa quindi se quella porta sia stata aperta dagli addetti ai lavori che hanno rilevato i danni inferti alla struttura per presentare poi una denuncia contro ignoti alla Procura oppure dagli “intrusi” della notte. In quell’arco temporale non è entrato e uscito nessuno. Sembrerebbe che la donna abbia passato la nottata in uno dei palazzi della zona. Sono stati interessati del caso anche i Carabinieri. L’inchiesta di Onda Tg può servire quindi da monito a gli enti preposti. Innanzitutto al Comune perché si attivi il prima possibile per riparare le recinzioni e chiudere tutti gli accessi. Alle forze dell’ordine che già si sono attivate con controlli nella zona e ai residenti perché provvedano a interessare gli organi preposti per la risoluzione del problema.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento