banner
banner
banner

SULMONA – L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Annamaria Casini, si rimbocca le maniche per dare una risposta concreta sul fronte della prevenzione sismica. Dopo il partecipato convegno di sabato scorso al Cinema Pacifico, il primo passo sarà quello di cominciare l’aggiornamento del piano di emergenza comunale. Per il primo cittadino la revisione deve avvenire in sinergia con la Protezione Civile Regionale che ha già dato l’ok al Comune. “Ci stiamo organizzando da un punto di vista operativo e nel giro di qualche mese siamo certi di fare un passo avanti rispetto la situazione che abbiamo trovato”- annuncia Casini. Il piano di emergenza comunale è datato 2009 ed entro la fine di ottobre il Comune formalizzerà l’incarico della revisione. Sulla prevenzione sismica l’intenzione dell’amministrazione è quella di potenziare la struttura della Protezione Civile e di dar seguito alla convenzione stipulata con l’Ingv per un monitoraggio più attento del territorio. A tal proposito il Presidente Carlo Doglioni, nel corso del convegno di sabato scorso al Pacifico, ha suggerito di utilizzare sismografi, stazioni gps e rilevatori geochimici per misurare le variazioni di temperatura e della quantità di gas e per puntare a un monitoraggio multiparametrico che tenga conto di più elementi come le variazioni della faglia, la sismicità, il monitoraggio geodetico e ogni tipo di segnale “Favoriremo l’installazione di tutti gli strumenti e la ricerca per una maggiore conoscenza del territorio e una migliore programmazione”- ha concluso il sindaco Casini.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento