banner
banner

SULMONA – Nessuna offerta è pervenuta entro la scadenza del 28 dicembre 2018 e il Comune, per l’aggiornamento del piano di Protezione Civile, indice una nuova procedura di gara. Alla vigilia del ricordo di quella tragica notte del 6 aprile 2009, arriva la determina dirigenziale firmata dal Dirigente del quarto settore Amedeo D’Eramo, pubblicata sull’Albo Pretorio del sito istituzionale dell’ente. Per un importo complessivo di 21 mila euro circa nella determina è stato stabilito di reindire la nuova procedura di gara attraverso manifestazione di interesse e quindi di acquisire mediante procedura negoziata, da indagine di mercato, il servizio consistente nell’aggiornamento del piano di protezione civile del Comune; aggiornamento del piano catasto incendi ai sensi della legge 353/2000; aggiornamento di localizzazione dei pericoli da valanga o esistenti; studio dell’analisi della condizione limite per l’emergenza – CLE. Tutti accorgimenti che fece inserire nel bando l’ex assessore comunale alla Protezione Civile, Antonio Angelone. Ma all’esito della manifestazione d’interesse nessuna offerta economica è pervenuta agli uffici del comune e il Piano di Protezione Civile, che è operativo a tutti gli effetti in caso di emergenza, resta ancora da aggiornare. L’ultima revisione risale proprio a dieci anni fa, a qualche ora dopo le 3.32.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento