banner
banner
banner

RAIANO – Dal Centro di Senologia si passa al presidio territoriale di cure primarie. Si rafforza la sanità sul territorio peligno con l’inaugurazione della nuova sede dell’ambulatorio di senologia di Raiano che diventa il fiore all’occhiello per la prevenzione dal tumore al seno. La struttura ha ripreso quindi ad effettuare servizi e visite in collaborazione con il reparto di Senologia dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila diretto da Alberto Bafile, dopo aver superato la carenza di personale medico, che ha dato lo stop all’ambulatorio per circa tre mesi. Da lì si è rimessa in piedi tutta la trafila burocratica con tutte le istituzioni in prima linea. Dalla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila al Comune senza dimenticare il comitato donne di Raiano, anima dell’ambulatorio. “Oggi non festeggiamo l’inaugurazione perché questo cento è attivo già da tempo”- ricorda il sindaco di Raiano, Marco Moca, non senza rimarcare l’importanza di un presidio territoriale di cure primarie che ha come obiettivo quello di ampliare la gamma dei servizi sanitari. Per il centro peligno e il comitato donne è stato un giorno di festa. L’ambulatorio di senologia di Raiano era nato sulla scorta dell’impegno delle donne del centro peligno che si erano costituite in comitato proprio per avere un consultorio nel territorio. Nel tempo l’ambulatorio è diventato un centro di riferimento per tante persone che si rivolgono alla struttura per esami e visite evitando così inevitabili disagi. Dei 650 nuovi casi ogni anno, quasi la metà colpisce donne della Valle Peligna. Secondo i dati della stessa Asl, i Comuni più colpiti sono Sulmona, Pratola e Prezza.Alla cerimonia di apertura del presidio territoriale hanno preso parte, tra gli altri, il Direttore Generale della Asl Rinaldo Tordera, la Presidente del Comitato Donne Anna Maria Zitella, la Presidente della Bcc di Pratola Peligna Maria Assunta Rossi.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento