banner
banner

SULMONA – Il tribunale di Roma ha condannato a 9 anni di carcere D.M., ex Dirigente del Sulmona Calcio, arrestato nel marzo 2022 con altre 8 persone con l’accusa di riciclaggio con l’aggravante dell’agevolazione mafiosa ed emissione di fatture per operazioni inesistenti, nell’ambito dell’inchiesta della Dda della Procura di Roma, coordinata dagli aggiunti Michele Prestipino e Ilaria Calò. Il pm Francesco Cascini aveva chiesto per Muscariello una condanna a 10 anni. I giudici hanno condannato altre 5 persone con pene comprese tra gli 8 e i 6 anni.  Come emerso da alcune intercettazioni, Muscariello proponeva di riciclare i soldi della camorra nel cinema, «perché – un film può costare 200mila ma può costare pure 50 milioni di euro». L’indagine era stata svolta dai carabinieri del Nucleo investigativo di Roma e dal Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza. L’inchiesta, nata in seguito agli sviluppi seguiti agli arresti che avevano smantellato due gruppi armati legati al narcotraffico con a capo degli albanesi, si è poi intrecciata con quella della Gdf su operazioni sospette. 

Lascia un commento