banner
banner
banner

SULMONA – La “falsa positiva” alla fine si è positivizzata. La strana e curiosa storia vede protagonista una 87 enne di Pacentro che ieri è finita nell’elenco nero dei positivi dopo il ricovero nell’area Covid della clinica San Raffaele di Sulmona.  Formalmente risultava negativa, dopo la falsa positività rilevata in ospedale, ma per lei è stato deciso il ricovero nel reparto Covid visto il suo quadro clinico.  Tutto comincia lo scorso 4 marzo quando l’anziana risulta positiva al tampone svolto in ospedale dove si trovava come degente per sottoporsi ad altre prestazioni. Era il periodo degli esiti poco attendibili del macchinario che andò in tilt per qualche giorno prima di essere riparato. A certificare la falsa positività è stato l’Istituto Zooprofiilattico di Teramo che inviò alla Asl il referto negativo. Il tampone era stato ripetuto per scrupolo. Quello che non è chiaro è il perchè l’anziana è stata ricoverata nell’area Covid della San Raffaele. Gli addetti ai lavori non escludono un classico caso di Covid Like, ovvero un quadro clinico tipico da Covid ma con tampone negativo. Questo spiegherebbe il perchè di una presa in carico di questo tipo che certamente non si è decisa dalla sera alla mattina. Dalla San Raffaele hanno ripetuto il tampone l’altro giorno, processato presso il laboratorio dell’ospedale di Chieti. Esito positivo. Insomma alla fine l’anziana è tornata in quell’elenco dove era rimasta solo per pochi giorni. Viene da chiedersi come e dove ha contratto il Covid vista la sua vita sociale limitati e con i congiunti tutti negativi. Una storia, come detto, curiosa.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento