banner
banner

SULMONA – Omaggio sotto la pioggia per Madre Teresa di Calcutta, proclamata santa ieri da papa Francesco. Doppia festa per Sulmona che ha conosciuto la suora dei poveri il 21 maggio 1987 nel corso della sua visita in città. Da allora con il capoluogo peligno si instaurò un profondo legame, sugellato con il rilascio della cittadinanza onoraria. Tanta gente nel pomeriggio si è radunata nella sede della croce Rossa Italia dove è collocata la statua fatta realizzare nel 2008 dall’associazione Insieme per il Centro Abruzzo sotto la guida di Antonio Ruffini. Opera che porta la firma dell’artista sulmonese Umberto Malvestuto. Tutto filava liscio fino a quando, quasi alla fine della celebrazione, si è scatenato un forte temporale che non ha fermato la fervida e devota preghiera dei partecipanti. “E’ difficile chiamarla santa continueremo a chiamarla madre. E’ una nostra cittadina onoraria e con questa celebrazione abbiamo voluto mantenere vivo il ricordo di una grande persone, modello per tutti noi”, ha detto a margine della celebrazione, presieduta dal parroco di Cristo Re don Waldemar, il Presidente del Consiglio Comunale Katia Di Marzio presente assieme al consigliere comunale Andrea Ramunno.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com