banner
banner

SULMONA – “Ci potete trovare presso la sede dell’Agenzia di Promozione Culturale di Sulmona in piazza Venezuela”. Questo è il cartello che da ieri è affisso sulla porta d’ingresso di Palazzo Mazzara, l’edificio collocato di fronte il Municipio. Sei dipendenti del Centro Regionale dei Beni Culturali sono stati evacuati nella sede di piazza Venezuela, all’indomani del tragico sisma che ha colpito la popolazione del reatino. Il provvedimento è stato emanato dalla Regione Abruzzo che, in attesa del sopralluogo che dovrà verificare l’agibilità del plesso, ha ritenuto opportuno trasferire il personale in via precauzionale. Diversa la situazione per quanto riguarda i dipendenti del Comune di Sulmona. Gli uffici restano aperti e operativi a Palazzo Mazzara. A renderlo noto è il sindaco Annamaria Casini. “Anche noi come la Regione Abruzzo abbiamo fatto richiesta di sopralluogo agli enti preposti e in attesa che questo venga espletato la situazione resta com’è”, riferisce il sindaco. In queste ore è partito intanto un piano di ricognizione degli edifici pubblici siti nel Comune di Sulmona. “Abbiamo avviato di fatto una task force per analizzare l’intero patrimonio urbano”- rassicura Casini- “prendendo contatti con l’ufficio di Fossa. Stiamo monitorando la situazione”. In città intanto in queste ore non si parla d’altro. La prevenzione sismica è l’argomento che torna al centro dell’attenzione e che, ormai è chiaro tutti, non si può affrontare solo nei momenti di emergenza.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com