banner
banner

SULMONA – Sono andati con il sospetto di trovare la droga e il “presentimento” si è rivelato fondato. Per un giovane nigeriano di 19 anni, O.T., domiciliato a Bugnara, è scattato l’arresto nel tardo pomeriggio di oggi dopo il blitz effettuato questa mattina dai Carabinieri della compagna di Sulmona che hanno proceduto alla perquisizione personale e domiciliare. L’operazione, frutto di un lavoro di osservazione e di informazioni acquisite nel corso del tempo , è scattata in mattinata. I militari della stazione dei Carabinieri di Sulmona, coadiuvati dal Nucleo cinofili di Chieti con il cane Bagheera, hanno controllato prima un’abitazione di Sulmona dove si trovava il giovane fino a qualche tempo fa e poi il domicilio a Bugnara dove è stata rinvenuta la sostanza stupefacente. Il risultato della perquisizione è stato il ritrovamento di otto piante di cannabis alte sui 70 cm in piena fase di crescita debitamente occultate all’interno di un armadio della sua camera da letto. Da quanto si è appreso sarebbero stati rinvenuti anche vari fertilizzanti. All’esito degli accertamenti di rito effettuati nella caserma di via Sallustio, su disposizione dell’autorità giudiziaria, il giovane nigeriano è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com