banner
banner
banner

SULMONA – Corsa a tre per un posto da dirigente medico nel reparto di urologia dell’ospedale di Sulmona. Si tratta di Francesco Croce e Luca Renzo Pupillo, entrambi in possesso di specializzazione mentre Valentina Fioravanti è iscritta all’ultimo anno del corso di specializzazione. Tutti e tre sono stati ammessi alla fase selettiva perchè le istanze risultano conformi alla normativa vigente e a quanto richiesto nel bando. Nella fase del post emergenza, con la carenza di organico che diventa la patologia cronica del nosocomio sulmmonese, la Asl rimette mano alla pianta organica dei reparti in sofferenza. La richiesta di reclutare in tempi rapidi nuovo personale era arrivata dal responsabile del reparto, Giovanni Di Federico, con una nota inviata alla Asl lo scorso 17 aprile, dopo i reiterati solleciti che si sono succeduti negli ultimi anni. Nel nostro viaggio-inchiesta dello scorso febbraio avevamo incontrato degenti di Chieti, Roma e Cassino. Il responsabile ha chiesto alla Asl di garantire una pianta organica almeno con quattro unità di medici e proprio all’indomani del nostro intervento, quasi per coincidenza, fu indetto un primo avviso pubblico in data 18 febbraio. La seconda delibera è stata firmata dal Manager Testa lo scorso 11 maggio. Durante l’emergenza Covid il reparto era stato accorpato con ortopedia nell’ottica della razionalizzazione delle attività e del personale. Con la ripresa di tutte le attività torna il problema dell’organico che la Asl sta cercando di affrontare con nuove assunzioni anche se a tempo determinato. Sulla scrivania dell’azienda sanitaria permane la lista delle attrezzature richieste dal reparto per sposare sempre più l’innovazione.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento