banner
banner
banner

SULMONA – Una tre giorni per addolcire la città di Sulmona, ripopolare la strade cittadine e dare un segnale di inversione di tendenza all’inizio del nuovo anno. E’ tutto pronto per il Chocolate Days in programma da domani 5 fino a domenica 7 gennaio lungo il centro storico di Sulmona. L’allestimento, in verità, è cominciato oggi con i primi gazebi che sono stati posizionati in corso Ovidio alla vigilia dell’apertura ufficiale della kermesse che, se in molti genera curiosità, in altri lascia qualche malumore. E’ il caso dei commercianti della zona sud di corso Ovidio che non potranno beneficiare degli stand ma anche degli altri esercenti dal momento che la manifestazione si tiene in concomitanza dell’inizio dei saldi. “Bastava incontrarsi e concordare”- fanno notare i commercianti oltre a rimarcare che non ci sarà spazio per i produttori locali. Ma polemiche e detrattori a parte il cioccolato resta sempre un elemento che fa da traino e l’auspicio è che davvero per tre giorni Sulmona si trasformi nella capitale della dolcezza e buon gusto. In corso Ovidio, da piazza dell’Annunziata a piazza XX Settembre, saranno allestiti 25 gazebo per l’esposizione e la vendita del cioccolato, da quello bianco al latte al cioccolato fondente, gianduia e aromatizzato. In piazza XX Settembre sarà allestito il gazebo che accoglierà la Ciokofabbrica, con il maestro cioccolatiere perugino Fausto Ercolani che durante tutta la giornata darà dimostrazione delle modalità di produzione artigianale del cioccolato, dalla lavorazione della fava di cacao alla creazione della cioccolata. Le giornate di sabato e domenica, insieme al cioccolato, i più piccoli potranno anche gustare l’emozione dell’incontro con Masha e orso, in programma dalle 16 in poi. Le aziende produttrici di cioccolato che prenderanno parte alla kermesse sulmonese saranno una quindicina tra le quali spiccano un Birrificio artigianale di Chieti che produce birra al cioccolato ma anche aziende provenienti dalla Lombardia, dal Friuli Venezia Giulia e dalla Sicilia, famosa quest’ultima per Bronte, “patria del pistacchio”. Si comincia domani alle 11,30 con l’inaugurazione ufficiale della manifestazione.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento