banner
banner

SULMONA – Tutti i giovani del mondo si incontreranno a Cracovia con papa Francesco. Fra questi ci saranno anche i pellegrini della diocesi di Sulmona-Valva pronti a partire per l’avvincente e lunga avventura della Giornata Mondiale della Gioventù. Dalla diocesi questa notte partiranno in quindici (tre da Sulmona, 1 da Pettorano sul Gizio, 2 da Quadri, 6 da Popoli) assieme a tre seminaristi, al vescovo Angelo Spina e al Direttore dell’ufficio di Pastorale Giovanile don Domenico Villani. Hanno vinto la paura di mettersi in viaggio in un momento dove sul continente europeo torna il terrore della violenza. “Noi portiamo la pace e non dobbiamo farci fermare da chi produce una cultura di odio e di morte”, ha detto don Domenico Villani. I giovani pellegrini entreranno in contatto con le famiglie e le parrocchie polacche attraverso momenti di preghiera e catechesi, scambio culturale e pastorale. L’evento clou è la veglia con il Santo Padre, in programma il 30 luglio. La Santa Messa del giorno seguente chiuderà la trasferta polacca per i quindici pellegrini. “C’è un po’ di ansia dovuta alla portata dell’evento ma anche grande curiosità per confrontarci con altri stili di vita”, confessa Daniele Manias, uno dei pellegrini pronti a partire. L’appuntamento per i giovani della diocesi è per questa notte alle ore 01,30. Ora è tempo di chiudere “la valigia sul letto che è quella di un lungo viaggio”.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com