banner
banner

Sono 1.877 le domande di borse di studio per l’anno accademico 2022-2023 ritenute idonee in seguito al bando pubblicato il 5 agosto scorso dall’Azienda per il Diritto agli Studi Universitari (Adsu) dell’Aquila. La

Una graduatoria provvisoria ufficializzata oggi sul sito dell’Ente dopo la firma dell’apposita ordinanza. Complessivamente sono 2.538, di cui 2.411 da parte di studenti dell’Università dell’Aquila, 86 dell’Accademia di Belle Arti di L’Aquila e 41 del Conservatorio di L’Aquila, i giovani che hanno partecipato al bando. Dei 1.877 aventi diritto, 1.769 sono studenti universitari, 68 dell’accademia e 40 del Conservatorio. Gli uffici dell’Adsu stanno lavorando per stilare la graduatoria definitiva. “Anche su questo importantissimo fronte siamo tutti impegnati nel rispettare la tempistica ed assicurare sostegni preziosi a studenti meritevoli dando segnali ancora più positivi per i giovani considerando il momento economico e sociale molto difficile – spiega il presidente, Eliana Morgante -. In tal senso, la interlocuzione con la Regione Abruzzo e in particolare con l’assessore di riferimento Pietro Quaresimale è continua per il reperimento di risorse. Siamo certi che presto sarà ufficiale quanto annunciato nelle passate settimane dall’assessore Quaresimale, che ringraziamo per l’impegno e la sensibilità, sulla copertura dei fondi mancanti per via di norme nazionali con l’impiego di fondi comunitari e legati al Pnrr. Ricordiamo che l’Adsu che mi onoro di rappresentare insieme all’intero Cda, negli ultimi due anni è riuscita a dare risposte alla totalità degli aventi diritto”, conclude la professoressa Morgante.

Tra i requisiti per presentare la domanda di borsa di studio, c’erano il possesso di un reddito ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente Universitario), riferito all’anno 2020, autocertificato non superiore a 24.335,11 euro e di un patrimonio ISPE (Indicatore Situazione Patrimoniale Equivalente Universitario), riferito all’anno 2020, autocertificato non superiore a 52.902,43 euro.

Lascia un commento