banner
banner
banner

SULMONA – Il Sestiere di Porta Manaresca vince la ventiduesima edizione della Giostra Cavalleresca di Sulmona. Un Marco Diafaldi da record il cavaliere che ha trascinato il sestiere alla vittoria. In finale Diafaldi ha avuto la meglio su Alessandro Scoccione del Sestiere di Porta Japasseri. Manaresca conquista il suo secondo palio di fila, il quinto vinto da Diafaldi. Sfatato il mito dell’anno pari che a Manaresca non ha mai portato bene. Al settimo cielo il capitano Filiberto Mercatini. Una Giostra baciata dal sole quest’anno con il gran caldo che ha reso la vita difficile ai 500 figuranti del suggestivo corteo storico e alla folla. Oltre agli applausi, anche un malore in tribuna. Pubblico dalle grandi occasioni a Sulmona con tantissima gente, compresi i numerosi turisti, che ha affollato le tribune di piazza Garibaldi. Un connubio di costumi e abiti d’epoca, danze e colori, spettacoli ed esibizioni che ha reso unica l’edizione 2016. A consegnare il palio, realizzato a quattro mani da Ezio Zavarella e Nestore Presutti, è stato il sindaco di Sulmona Annamaria Casini e il Presidente Onorario dell’associazione Mimmo Taglieri sotto lo sguardo della bellissima Louise Smith, Console dell’Amabasciata d’Australia in Italia, che dal trono di piazza Maggiore ha impersonato la Regina Giovanna D’Aragona, Principessa di Sulmona. Presenti anche la senatrice Paola Pelino e il Presidente del Consiglio Regionale Giuseppe Di Pangrazio. Sugellato il gemellaggio con l’associazione crociati-trinitari di Campobasso. “Abbiamo vissuto con voi sulmonesi e con le migliaia di turisti oggi presenti in questa città bellissima una manifestazione meravigliosa, in una cornice stupenda” ha dichiarato subito dopo il corteo storico Emma De Capua, assessore al Comune di Campobasso. “Sarà il prossimo Bimillenario Ovidiano l’occasione più favorevole per il decollo definitivo della Giostra Cavalleresca – ha osservato il presidente del Consiglio regionale – dopo essere stata inserita tra le massime manifestazioni regionali”. Il sindaco della città, Annamaria Casini, si è detta “particolarmente emozionata per aver seguito per la prima volta da sindaco le gare della Giostra Cavalleresca”. Prima della disputa della finale il commissario reggente dell’associazione Giostra, Maurizio Antonini, ha espresso piena gratitudine a tutti coloro che hanno preso parte attiva all’organizzazione del torneo cavalleresco. Mentre il presidente onorario Domenico Taglieri ha ringraziato popolo di Borghi e Sestieri, “vero motore della Giostra”. In queste ore un’intera città è sotto assedio dai turisti. In Largo Palizze è scoppiata la festa per il “settebello” del Sestiere di Porta Manaresca che raggiunge Filiamabili.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento