banner
banner
PRATOLA PELIGNA – Musica, sport, comicità, innovazione e preghiera. Sotto un limpido cielo primaverile il comitato festeggiamenti della Madonna della Libera di Pratola Peligna ha presentato il programma dell’edizione 2016. Una festa a portata dei giovani e non solo che offre numerosi eventi di intrattenimento e aggregazione. Nel programma civile l’evento clou è quello del 7 maggio quando, a partire dalle 22, sarà in concerto Raf in piazza Nuova. Si comincia però già da sabato 23 aprile con il torneo di calcio giovanile, giunto alla quindicesima edizione. Alle 21 di giovedì 28 aprile recital al Teatro Comunale “ D’Andrea” con Luca Zavarella e Christian Starinieri. Alle 21,30 di venerdì 29 aprile in piazza Garibaldi si esibirà Marco Formichetti, in concerto con “ Direzione Libera”. Sabato 30 aprile sarà la volta del consueto spettacolo dei fuochi pirotecnici, preceduti dalla Conturband. Domenica 1 maggio toccherà al complesso bandistico Città di Rutigliano. Lunedì 2 maggio il primo memorial per Dino Palombizio. Venerdì 6 maggio spazio alla cover band di Luciano Ligabue “ I sopravvissuti sopravviventi”. Sabato 7 maggio Raf in concerto. Chiusura col botto l’8 maggio alle ore 21,30 in piazza Garibaldi con il comico Gianluca Impastato. Il ricco programma prevede anche mostre e personali, il secondo concorso “balconi, vicoli e piazzette fioriti” e presentazioni di libri. Da quest’anno la festa della Madonna della Libera diventa anche a portata di clik con un app che permetterà di restare aggiornati sugli eventi inseriti nel cartellone. L’apertura della Porta della Misericordia di domenica 8 maggio, ottava della festa, è la grande novità del programma religioso. Per il resto domenica prossima si procederà con la benedizione dei portatori e mazzieri. Venerdì 29 aprile occhi puntati sullo struggente momento dell’arrivo della compagnia di Gioia dei Marsi. Sabato 30 aprile alle 10 l’esposizione nel Santuario della statua della Madonna, la Santa Messa e la processione nel rione valle Madonna. Domenica al mattino la Messa solenne e il pomeriggio la processione per le vie della città. Sabato 7 maggio nuova esposizione della statua della Madonna nel Santuario. Domenica 8 maggio alle ore 11 il vescovo di Sulmona-Valva Angelo Spina aprirà la porta della misericordia. Seguirà la Celebrazione Eucaristica e la processione. “ La festa della Madonna ci deve portare a una fede più profonda. Non fermiamoci alle cose esteriori”, raccomanda il parroco padre Renato Frappi. “La nostra giovane età ci ha portato a creare un programma abbastanza giovanile. Non è mancato l’appoggio e l’aiuto di persone più esperte che ci hanno consigliato e sostenuto”, precisa il Presidente del comitato festa Gianlorenzo D’Andrea. “Siamo pronti per questa festa. Vogliamo omaggiare il popolo pratolano perché ha risposto alla grande in tutte le cose che abbiamo fatto”, rimarcano i Vice Presidenti Luca Casasanta e Riccardo Santacroce. Soddisfatta anche la mastra Elide Di Cesare che ha sottolineato come “anche quest’anno per quanto riguarda la raccolta dei fondi è andata benissimo. Siamo felicissimi per il risultato ottenuto”. Rincara la dose il Tesoriere Pier Paolo Zavarella che ha fatto notare come“ tutti i pratolani hanno dato un contributo, in base alle loro possibilità”. “ Mi fa piacere che i ragazzi del paese sono attaccati alla Madonna della Libera”, ha aggiunto Igino Basile che si è occupato, insieme ad altri, di ricostruire il gruppo dei mazzieri. Le premesse perché anche quest’anno la storica manifestazione non deluda le aspettative ci sono tutte. Che la festa cominci.
Andrea D’Aurelio
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com