banner
banner
banner

RIVISONDOLI – Sarà Roberta Sideri 16 anni di Lanciano la ragazza che impersonerà la Madonna nella 66esima edizione del Presepe vivente di Rivisondoli, il prossimo 5 gennaio alle 18,00, nella Piana di Pié Lucente. La presentazione della Sacra Famiglia e dei principali personaggi della rappresentazione della Natività si è tenuta, come vuole la tradizione, nel giorno dell’Immacolata Concezione subito dopo la celebrazione della Santa Messa nella chiesa parrocchiale di San Nicola di Bari a Rivisondoli. La crisi demografica che si vive anche nel paese del Presepe vivente più antico d’Italia, ha impedito che il Bambinello fosse impersonato dall’ultimo nato del piccolo borgo. Così il sindaco, Roberto Ciampaglia, si è rivolto alla vicina Roccaraso chiedendo la disponibilità ai genitori dell’ultimo nato che hanno subito accolto l’invito. Si chiama Franco Bucci e ha solo 15 giorni. Nei panni di San Giuseppe sarà Manuel Celio, 19enne di Rivisondoli nipote di Berardino, primo pastore del Presepe vivente.Il ruolo della Madonna dell’Annunciazione è stato affidato a Beatrice Sette, 15 anni di Pietransieri, frazione di Roccaraso nota per l’eccidio di Limmari in cui furono trucidati dalle truppe tedesche 128 persone. L’Angelo della Capanna della Natività sarà impersonato da Maria Laura Diano 16 anni di Lanciano. (Red)

banner

Lascia un commento