banner
banner

PACENTRO – Guidati da un app e dalla voglia di scoprire il territorio, appuntamento a domani dalle ore 19 in quel di Pacentro per un viaggio di qualità nei suggestivi vicoli del paese con il calice di vino in mano, degustando i prodotti tipici della zona, ammirando artigianato e scoprendo l’arte in una mostra fotografica di Federico Garofalo. Torna “Borgo di Vino”, la kermesse sperimentata con successo lo scorso anno dalla Pro Loco e dall’amministrazione comunale e riproposta per il secondo anno consecutivo. Pacentro si mette in mostra con le sue piazze, strade e vicoli. L’atmosfera sarà arricchita dal buono vino con la presenza di dodici cantine italiane con aziende vitivinicole provenienti anche dal Friuli Venezia Giulia e dalla Sicilia. L’idea di “Borgo di Vino” è nata da una delle tante pacentrane che ha fatto fortuna in America, Flora Pelino. “La passione per me è sempre stata il vino. La mia famiglia ha sempre operato nel settore e ho deciso di onorare la tradizione”, spiega Pelino, soddisfatta per i numeri della seconda edizione che sono in crescita. Novità assoluta è “APPacentro”, l’applicazione che rende uno dei borghi più belli d’Italia a portata di mano dei turisti. “Per seguire il percorso di degustazione basta scaricare l’App che- spiega il sindaco Guido Angelilli- mira ad accompagnare il visitatore non solo domani, ma in tutti i periodi dell’anno”. Si tratta di una vera e propria scommessa per il turismo. A farlo notare, oltre al primo cittadino, è stato il Presidente del Parco Nazionale della Majella Franco Iezzi, presente in conferenza stampa. Appuntamento domani alle 19 con “Borgo di Vino” per una serata dove si fondono storia, gastronomia e tradizione.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com