banner
banner

SULMONA – Da un lato il coro dei no e dall’altro nelle ultime ore spunta il fronte del si, ricoperto principalmente dai sindaci della Valle Subequana e dal Commissario liquidatore della Comunità Montana Peligna Eustachio Gentile. Una ventina i primi cittadini pronti ad appoggiare il progetto di Toto, riuniti in assemblea nei giorni scorsi dal sindaco di Castelvecchio Subequo Pietro Salutari. A sostenere, fra gli altri, il progetto di Strada dei Parchi è stato lo stesso Salutari unitamente ai sindaci di Ovindoli, di Molina e di Chieti. Tocca al Commissario della Comunità Montana Eustachio Gentile spiegare i contenuti del fronte del si. “Senza per questo voler scatenare una guerra di religione con la Valle Peligna con la quale invece andrebbe assolutamente ricercata una sintesi condivisa- dichiara in una nota-. Nessuno si è detto favorevole ad un progetto che penalizzi un altro territorio e per questo è stato dimostrato come la variante non penalizzi affatto gli interessi della Valle Peligna e dall’Alto Sangro. Creerebbe solo ulteriore disagio alla Valle del Sagittario”. Il progetto di Toto per i sindaci riuniti a Castelvecchio può anche andar bene, a condizione che venga potenziata  e messa in sicurezza la ex SS479. Gentile riferisce che il progetto potrebbe essere un’occasione da non perdere per lo sviluppo dell’aeroporto del capoluogo adriatico e dell’Altopiano delle Rocche.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com