banner
banner
Torna all’attenzione dei politici la situazione della Comunità Rotilio Center di Pettino dopo che i Nas hanno disposto il trasferimento degli ospiti in altri locali nel comune di Navelli. Giorgio Fedele, consigliere regionale M5S, porterà il caso all’attenzione della prossima seduta di Commissione vigilanza di Regione Abruzzo. L’obiettivo è quello di verificare quali sono nel dettaglio le osservazioni dei NAS. E capire se, come da segnalazioni pervenute, esistono dei problemi legati alla struttura e all’assistenza che rendono effettivamente necessario il trasferimento degli gli ospiti. “Stiamo parlando di ragazzi segnati da disabilità lievi, gravi e molto gravi” afferma Fedele. “Per questo è importante anche capire come si è mossa la Asl a fronte di queste segnalazioni e se il trasferimento in un contesto così lontano da Pettino è l’unica soluzione percorribile. Il modo in cui vengono trattate persone che avrebbero bisogno del massimo livello di assistenza si ritrovano spostate da un posto a un altro a conferma certifica dell’incapacità della Asl 1 di strutturare un piano di organizzazione degno di questo nome. Ho avuto un incontro con le associazioni che tutelano i diritti dei disabili in provincia dell’Aquila e che seguono da vicino la questione, ed ho potuto comprendere appieno tutto il loro disagio. Le conseguenze di uno spostamento ricadrebbero sugli ospiti della struttura e sul loro inserimento nel tessuto sociale, un elemento fondamentale per il loro percorso. Questo trasferimento arriverebbe a soli tre anni da quello precedente, e costringerebbe tutti a ripartire da capo con la frequentazione dei centri diurni delle città, abbandonando amicizie e affetti coltivati in questi anni. Senza dimenticare anche i conseguenti disagi per la quotidianità delle famiglie. Sono problematiche davanti alle quali la politica ha il dovere di attivarsi, a maggior ragione dopo il vergognoso silenzio della Asl, incapace di offrire soluzioni a lungo termine, che consentano a queste persone di essere trattate come tali e non alla stregua di pacchi postali da spostare alla bisogna” conclude.

Lascia un commento