banner
banner
banner

Con un comunicato, intervengono gli esponenti comunali e provinciali dell’Associazione civico-politica de Il Passo Possibile, ricordando quanto detto dal primo cittadino del Capoluogo abruzzese sul rinnovo del contratto fra ASM e COGESA per il conferimento dei rifiuti dell’Aquila nella discarica di Noce Mattei a Sulmona.

“Quanto accaduto ieri sera nel corso della riunione del Controllo analogo della Società COGESA dimostra che il territorio provinciale è unito. È forse il Sindaco Biondi a volerlo diviso? Nei giorni scorsi il Sindaco Biondi ha dichiarato, senza mezzi termini, che esisterebbe un clima anti-aquilano, ovvero che qualcuno vorrebbe ostacolare il rinnovo contrattuale tra la partecipata aquilana ASM e la Società COGESA in scadenza a fine anno. In realtà, nelle oltre quattro ore di confronto avvenuto ieri a Sulmona, è emersa tanto la volontà di tutti i Comuni soci di COGESA quanto quella dell’Amministratore Unico di ASM Lanfranco Massimi di trovare un punto comune per il rinnovo del contratto, nell’interesse reale di entrambe le Società e, quindi, di tutti i territori della Provincia. Un accordo, questo, più che fattibile – continuano gli esponenti de Il Passo Possibile – dato che la richiesta economica di COGESA per il 2021, a seguito di maggiori costi, è di 220.000 euro in più (10 euro a tonnellata) rispetto a quanto previsto dall’accordo già in essere dal 2018 con ASM, e per il futuro c’è la concreta disponibilità delle parti a valutare insieme una tariffa conveniente per la Società in house aquilana, stante comunque la necessità di non penalizzare i Comuni soci storici di COGESA che, da una crisi finanziaria di quest’ultima Società, subirebbero conseguenze drammatiche. Quanto appena detto fa emergere un paradosso: per il Sindaco Biondi non costituirebbe un problema per il Comune dell’Aquila reperire 700-800 mila euro in più su base annua per far fronte alle maggiori spese necessarie per portare altrove i rifiuti. Sembrerebbe, invece, un problema dare 220.000 euro in più per il 2021 e per gli anni seguenti ad una Società totalmente pubblica come COGESA (!). È inutile dire che far proseguire la collaborazione tra le due Società significa garantire un risparmio per i cittadini aquilani, cosa non da poco in tempi in cui le famiglie sono già particolarmente gravate dal caro-prezzi. Pertanto, chiediamo al Sindaco dell’Aquila di non gettare benzina sul fuoco o fare “minacce” come quella di portare i rifiuti altrove, bensì di far prevalere il senso di responsabilità che dovrebbe appartenere sempre ad un Amministratore pubblico al di là delle convenienze politiche”, concludono gli esponenti de Il Passo Possibile.

banner

Lascia un commento