banner
banner

SULMONA – Una manifestazione all’insegna del rinnovamento dedicata alla famiglia, ai bambini e agli anziani che rappresentano il fulcro centrale della società per voltare pagina e inaugurare una nuova stagione per Sulmona. Così il candidato sindaco di “Noi per Sulmona” Annamaria Casini ha chiuso poco fa in piazza Plebiscito una lunghissima campagna elettorale durata 45 giorni. Fra musica, gonfiabili e animazione la candidata Casini ha tracciato il bilancio di una sfida elettorale intensa che è arrivata nel finale anche sui tavoli della giustizia dopo la denuncia presentata da Bruno Di Masci alla Casini per diffamazione a mezzo stampa. “E’ stata una campagna elettorale bifronte”- rileva il candidato di “Noi per Sulmona”. “E’ stato emozionante riscoprire la mia sulmonesità, l’affetto della gente che ha creduto in questo progetto e l’ha scelto già dal primo turno”. “Purtroppo”- prosegue Casini- “sono volate anche parole molto antipatiche, bugie e insulti. Questa non è la Sulmona che noi vogliamo. Ci hanno appellato in qualunque modo e oggi fanno la vittima. Questo è un segno di debolezza. Hanno capito che hanno perso e stanno cercando di trovare un consenso che penso proprio non ci sarà”, incalza Casini. In zona cesarini Annamaria Casini lancia l’ultimo messaggio agli elettori. “Sulmona deve voltare pagina. Votando Bruno Di Masci voi votate la città che oggi vedete sotto gli occhi, cioè quaranta anni di vecchia politica. Se volete invece una città nuova, rinnovata, piena di entusiasmo e di nuovi progetti allora votate”- ha concluso- “Annamaria Casini e Noi per Sulmona. Il 19 si cambia pagina per sempre”.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com