banner
banner

La Giunta comunale dell’Aquila ha approvato il bilancio di previsione 2021-2023: continua la politica di taglio della tasse, introdotti sgravi e detrazioni per le attività colpite dagli effetti della crisi generata dal coronavirus. A beneficiarne, oltre cittadini e famiglie, le attività produttive che da circa un anno sono costrette a fare i conti con pesanti cali di incassi e fatturato e nei confronti delle quali sono state adottate riduzioni e abbattimenti per circa 800mila euro per l’annualità in corso. Il bilancio previsionale, comprensivo di stanziamenti per la ricostruzione, riporta un ammontare nel triennio di 1 miliardo 261 milioni di euro, sarà all’attenzione del Consiglio comunale per l’approvazione entro il 31 marzo, salvo diverse disposizioni o proroghe provenienti dal governo nazionale. I provvedimenti principali sono stati presentati in conferenza stampa dal sindaco, Pierluigi Biondi, e dal vice, Raffaele Daniele. “Le misure sono frutto – ha sottolineato Daniele – di un lungo e proficuo confronto con tutti i rappresentanti delle associazioni di categoria. Per le utenze non domestiche per il 2021 abbiamo previsto un taglio del 70% della Tari per piscine, palestre e impianti sportivi, del 50% per bar, ristoranti, birrerie, pizzerie, alberghi, teatri e cinema. Per tutte le altre attività, eccezion fatta per supermercati e farmacie, la detrazione Tari sarà del 25%. Per le utenze domestiche prevista una riduzione del 15% della Tari per seconde case non abitate, minor introito di oltre 200mila euro per le casse comunali. Oltre a massimizzare le fonti di finanziamento statale è stata formulata un’importante razionalizzazione delle spese per far quadrare i conti”. “Abbiamo voluto lanciare un segnale importante a tutte le attività che più di altre stanno stringendo i denti a causa della pandemia, dietro le quali ci sono decine di piccoli imprenditori e famiglie – ha sottolineato Biondi – Questa amministrazione prosegue il percorso di discontinuità rispetto alla precedente maggioranza che aveva operato aumenti di tasse e tributi. Già nel 2018 abbiamo operato un primo taglio della tassa sui rifiuti per utenze non domestiche di circa il 10% e della Tasi dal 2,5 al 2 per immobili di categoria catastale diversi dalle abitazioni principali. Ringrazio il vice sindaco Daniele, dirigenti e funzionari dei servizi Bilancio e Tributi per aver compiuto un lavoro importante, con grande spirito di abnegazione”. Una volta approvato il bilancio di previsione 2021-2023 tutta la modulistica necessaria per accedere a sgravi e detrazioni sarà pubblicata sul sito dell’ente, disponibile negli uffici del servizio Tributi e riscossioni in via Filomusi Guelfi (Villa Gioia) o nelle delegazioni di Sassa e Paganica.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com