banner
banner

La consigliera comunale Marianna Scoccia interviene sulla situazione sanitaria in Valle Peligna.

“Le campagne autocelebrative dell’assessore Nicoletta Verì e del manager della Asl Roberto Testa sono all’ordine del giorno: ‘la situazione è sotto controllo’, questo il loro mantra. Peccato che manchino le dosi necessarie di vaccino e che nel presidio ospedaliero ‘Ss.Annunziata’ di Sulmona non ci siano neanche le bacchette dei tamponi. Stessa situazione presso il Dipartimento di Igiene e Prevenzione. I vaccini sono essenziali per garantire agli anziani, a coloro che hanno patologie particolari ed alle categorie fragili una copertura immunitaria: neanche i medici di base, al di là delle belle intenzioni e delle tante parole spese, vengono riforniti. È inutile sottolineare il ruolo cardine delle campagne di controllo del contagio, il dato di fatto è uno: non ci sono materialmente i tamponi. È intollerabile inoltre che in Consiglio regionale si continui a procrastinare la convocazione della Commissione Sanità con le argomentazioni sottoposte dal mio gruppo politico: situazione sanitaria in Valle Peligna e le molteplici criticità correlate”, continua Scoccia. “Il ruolo istituzionale che rivesto mi impone di sottoporre al Governo regionale le problematiche che il Territorio che rappresento è ingiustamente costretto ad affrontare: è dovere della Maggioranza pervenire alla soluzione di tali criticità. Non mi fermerò qui e non tollererò oltre le dichiarazioni assolutamente non veritiere dell’assessore Verì e del manager Testa in merito alla situazione Sanitaria in Valle Peligna”, conclude il consigliere regionale Scoccia.

Lascia un commento