banner
banner

SULMONA – “La deliberazione 1293/16 non è che l’ennesimo schiaffo alla sanità peligna”. Così il sindaco di Sulmona Annamaria Casini sull’ennesimo caso di sottrazione di personale all’ospedale di Sulmona. Casini chiede un incontro urgente con il Direttore Generale della Asl Rinaldo Tordera affinché si faccia chiarezza sulle reali intenzioni rispetto al futuro della sanità Peligna. Il sindaco, a fronte della delibera, parla di “un depotenziamento sul “capitale umano” che fa il paio con quanto già accaduto in passato. Meno personale, meno posti di lavoro ma soprattutto minore servizio per i pazienti Peligni. Non è questo quello che ci aspettavamo da Tordera”- tuona Casini- “che ci aveva rassicurato rispetto ad un’ attenzione per il rilancio del nostro ospedale. Dopo la vicenda del medico assunto nel reparto di Medicina Nucleare e mai avviato nel servizio di Sulmona e le vicende del reparto di Diabetologia non possiamo più tacere. Sono sicura di parlare anche a nome degli altri sindaci della Valle Peligna: non consentiremo questi atti e pretendiamo di avere risposte concrete e immediate su quanto accaduto e sulle prossime scelte aziendali per la riqualificazione dell’ospedale.
Sindaco di Sulmona”, conclude il sindaco di Sulmona.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com