banner
banner

Pratola Peligna – La società dei Nerostellati Pratola minaccia di andare a giocare fuori in mancanza di soluzioni da parte dell’amministrazione comunale sull’utilizzo dello stadio Ezio Ricci. La polemica nasce perché sabato prossimo 10 settembre non potrà essere effettuata la rifinitura allo stadio perché occupato dalla Virtus Pratola, la società di Prima Categoria, per la gara di ritorno del primo turno di Coppa Abruzzo contro la Morronese. In un comunicato dell’Usd Nerostellati 1910 viene spiegato che, nel merito, sono insorte divergenze con l’assessore allo sport Dino Di Bacco. Alla luce di questa situazione la dirigenza “sta valutando per la prima squadra – è scritto nella nota – il trasferimento del campo di allenamento e di gioco, sondando le altre realtà limitrofe sportive”. Il ds Roberto Pantaleo rimarca il disagio che si presenta in vista della trasferta di domenica prossima a Montorio. “Non sappiamo ancora dove ci alleneremo sabato – afferma – visto che lo stadio sarà utilizzato dall’altra squadra cittadina. La soluzione migliore sarebbe stata quella di far giocare la gara di Coppa Abruzzo della Virtus al campo di Bagnaturo visto che appartiene al territorio comunale di Pratola Peligna, evitando di privare la struttura alla nostra squadra che dovrà effettuare la rifinitura per forza sabato in quanto venerdì, essendo il giorno dopo la gara di Coppa Italia contro il Paterno, non si allenerà”. Il direttore sportivo Pantaleo annuncia l’intenzione di chiedere per sabato al Comune di Sulmona la possibilità di usufruire dello stadio Francesco Pallozzi. La preoccupazione è che la situazione perduri per tutta la stagione. “La società – conclude la nota – si rimette alla volontà del Comune di Pratola nel cercare di risolvere il problema, al fine di evitare questa espoliazione che andrebbe a ledere il paese tutto e lo sport pratolano nell’anno dell’Eccellenza”.

Pronta la replica dell’assessore allo sport Dino Di Bacco che si dichiara esterrefatto e chiarisce che la società non ha comunicato alcun orario per la rifinitura di sabato che: “Normalmente – dice – viene svolta sempre la mattina”. Di Bacco parla della vicenda al telefono mentre si trova allo stadio dei Marsi di Avezzano ad assistere alla gara di Coppa Italia contro il Paterno, proprio per dimostrare il suo attaccamento allo sport pratolano. “Mi dispiace – aggiunge – che qualcuno possa pensare che io abbia sbagliato. Come assessore allo sport cerco di tutelare tutte le squadre e mi è sembrato giusto concedere lo stadio per un derby che si disputa per la prima volta nella storia”. L’assessore Di Bacco annuncia che l’impegno dell’amministrazione comunale è quello di eliminare i disagi giungendo all’omologazione del campo adiacente in terra battuta ed alla sistemazione, che avverrà a giorni, del vecchio spogliatoio dell’Ezio Ricci. “Avendo a disposizione anche l’altra struttura sarà possibile preservare lo stadio”. Precisa Dino Di Bacco che a proposito dell’Ezio Ricci fa sapere che tra la fine di settembre ed i primi giorni di ottobre sarà emanato il bando per l’affidamento della gestione. “E’ una polemica che mi butto dietro le spalle – conclude – visto che non voglio entrare nel merito della questione se sotto ci sono problemi tra le due società. Mi ritrovo in mezzo a questa storia senza volerlo perché non intendo favorire nessuno ed auguro ad entrambe di fare un bel campionato”.

Domenico Verlingieri

banner

Di Ads

Lascia un commento