banner
banner

“Tanto hanno meritato loro quanto abbiamo demeritato noi. Il Lanciano ha giocato meglio e noi siamo stati timorosi sbagliando molto. Alla fine ci siamo ripresi con il portiere di movimento ma ormai era troppo tardi”. Così Benjamin Fonte dopo l’eliminazione del Sulmona Futsal dalle Final Eight in seguito alla sconfitta nella gara dei quarti contro il Lanciano per 6-4. L’allenatore dei biancorossi riconosce i meriti dell’avversario ma non nasconde che la squadra ha giocato con un pizzico di nervosismo che ha condizionato il confronto, come dimostrano le espulsioni di Junior e Veneziale ed il superamento del limite dei cinque falli già nel primo quarto d’ora della ripresa: “Il calcio è così. Gli avversari sono stati bravi a provocarci. Ci siamo cascati sia all’andata in campionato che in questa gara di Coppa Italia. Loro in mezzo al campo si sostituiscono praticamente all’arbitro. Sono stati bravi a fare questo, magari avessi giocatori così”. Il Futsal Lanciano è stato sempre in vantaggio anche dopo la reazione del Sulmona con il gol di Veneziale sul 2-0. Dal 20′ del secondo tempo le reti di Palladino, Porcù e Ginnetti non sono servite per ribaltare la situazione. “Abbiamo tante potenzialità – prosegue – ma siamo prima capaci di mangiare una montagna e poi ci facciamo mangiare da una formica. Questa è la situazione, non possiamo appellarci a niente”. Il Sulmona Futsal non è stato favorito nemmeno dai sorteggi in quanto in caso di vittoria avrebbe affrontato in semifinale la vice capolista Atletico Silvi. “I sorteggi – commenta l’allenatore – sono stati fatti prima che si sapesse la griglia di posizionamento del campionato. E’ stato giusto così”. Al di là della sconfitta, il tecnico Fonte valuta la partecipazione alle Final Eight al PalaElettra di Pescara come un’esperienza importante che serve a crescere. “Alla nostra prima apparizione in C1 – conclude – non era affatto scontato fare questa manifestazione. Prima dell’inizio del campionato nessuno avrebbe scommesso di stare al quarto posto in classifica e di disputare le Final Eight. Dobbiamo ripartire da qui cercando di rimanere più umili possibili e lavorare molto. Invito i ragazzi ad adoperarsi perché ultimamente abbiamo lavorato un po’ meno del solito. Dobbiamo lavorare di più se vogliamo ottenere risultati e soddisfazioni maggiori”. L’attenzione del Sulmona Futsal torna adesso sul campionato e sulla prossima partita nell’anticipo in trasferta di venerdì 10 gennaio alle 21 contro l’Es Chieti.

Domenico Verlingieri

Lascia un commento