banner
banner
banner

Si chiude il decimo anno di attività di Salviamo l’Orso. Condividiamo i principali risultati ottenuti nel 2022:

  • In sinergia con Rewilding Apennines, ospitalità e coordinamento di 76 volontari fuori sede, che sono rimasti in Appennino centrale una media di tre mesi ciascuno;
  • 40 recinzioni elettrificate e due porte a prova d’orso installate insieme a Rewilding Apennines (362 dispositivi di prevenzione del danno da orso realizzati dal 2014!), con l’azzeramento dei danni da orso nelle Comunità a Misura d’Orso Genzana e Alto Molise;
  • 28.000 m di filo spinato rimossi dal paesaggio montano insieme a Rewilding Apennines;
  • 180 alberi da frutto di frutteti montani in stato di abbandono sottoposti a rimonda e potatura non invasiva, in collaborazione con Rewilding Apennines e la Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio;
  • 105 alberi da frutto messi a dimora, insieme a Montagna Grande e Orso & Friends;
  • Effettuate 98 vaccinazioni di cani da guardiania e una sterilizzazione;
  • 5 punti di raccolta d’acqua potenzialmente pericolosi messi in sicurezza insieme a Rewilding Apennines;
  • 5 cassonetti a prova d’orso installati;
  • 35 giornate di apertura del Museo dell’Orso di Pizzone (30 domeniche e 5 aperture straordinarie) con circa 250 presenze;
  • 10 eventi pubblici (inclusi 5 seminari online);
  • 10.688 dati di monitoraggio della fauna, dell’habitat e delle minacce di origine antropica rilevati durante attività di campo e attraverso l’utilizzo di fototrappole, in collaborazione con gli enti preposti, in particolare il Reparto Carabinieri Biodiversità di Castel di Sangro e la Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio.

Ringraziamo di cuore tutti i volontari, i tirocinanti italiani e stranieri, i donatori e quanti ci hanno sostenuto e ci sostengono nel nostro impegno quotidiano per la conservazione dell’orso bruno marsicano.

banner

Lascia un commento