banner
banner

Sono 6 gli imprenditori premiati da Oscar Green, un concorso promosso da Coldiretti Giovani Impresa giunto alla quattordicesima edizione, che punta a valorizzare il lavoro di tanti giovani che hanno scelto per il proprio futuro l’Agricoltura. Obiettivo dell’iniziativa è promuovere l’agricoltura sana del nostro Paese che ha come testimonial le tante idee innovative dei giovani agricoltori. Un premio alle idee imprenditoriali che sanno coniugare tradizione e innovazione.

”Un evento dedicato ai nuovi imprenditori e alle loro idee in un periodo molto difficile per tutti i settori produttivi – dice Silvano Di Primio, presidente di Coldiretti Abruzzo – l’emergenza sanitaria ha dato un forte scossone all’agricoltura ma i giovani stanno dimostrando di poter crescere nonostante tutto e guardare al futuro con energia e resilienza”. Un concorso cresciuto nel tempo con un aumento importante di iscrizioni nell’ultimo anno.

I premi si basano su Impresa 5Terra Tecnologia, innovazione, comunicazione; Campagna Amica; Sostenibilità; Fare rete; Noi per il Sociale; Creatività con 6 giurie tematiche, composte da esperti del settore, che valutano tutte le imprese che sono state ammesse alla selezione nazionale per ogni categoria. Le imprese che accederanno alla finale nazionale riceveranno foto e video della propria azienda realizzati per la partecipazione alla fase finale del concorso; saranno inserite nel catalogo fotografico e nella brochure digitale di Oscar Green entrambi disponibili sul sito di Coldiretti Giovani Impresa; avranno spazi di promozione sui media nazionali; le loro storie, le loro foto e i loro video saranno pubblicati sul sito di Coldiretti Giovani Impresa e sui Social media di Coldiretti Giovani Impresa (Facebook, Instagram, Twitter). I vincitori della selezione regionale del concorso premiati con l’Oscar Green Abruzzo 2021 sono i seguenti:

-cat Impresa Digitale il premio è andato a Armonicoltura con le chiocciole di Francesco Bruno Rubini, 28 anni, titolare dell’azienda agricola Cascina Bruno di Elice (Pescara). Un allevamento di lumache di terra cresciute a ritmo di musica. Ma non una melodia qualunque: una musica a 432 hz denominata “frequenza dell’universo” che armonizza la struttura dell’acqua presente nelle piante e conferisce la capacità di reagire agli stress (attacchi parassitari e climatici anomali). Il risultato è una crescita migliore dei vegetali e delle chiocciole che si cibano di essi e da cui Francesco ottiene pregiate creme cosmetiche a base di bava di lumaca. Il top del “green”.

-cat Campagna Amica premiata Livia De Sanctis di Goriano Sicoli con i suoi Chips di zucca e zucchine: snack naturali di zucca e zucchina che, essiccati nel rispetto della natura, possono essere gustati come chips (patatina) ma anche reidratati per diventare condimento per risotto, pasta o zuppe.

-cat Sostenibilità premiata Guferia, la fattoria dei Gufi di Maurizio Blasioli di Manoppello per la sua proposta di Raptor Terapy. Titolare di un allevamento di rapaci, propone un’esperienza naturalistica volta a conoscere il mondo dei rapaci notturni, la loro gestione e il loro mantenimento.

-cat Fare Rete premiata la società Daco srl di di Francesco e Giovanni D’Alesio con Agridelivery. Un sito di delivery (con consegna in meno di 30 minuti) vende on line prodotti provenienti da piccole aziende agricole i cui titolari sono giovani con una filosofia altamente sostenibile: vini bio e biodinamici, oli e prodotti dolciari. La consegna viene effettuata anche sue due ruote per un minore impatto ambientale.

-cat Creatività premiato il progetto Adotta un’arnia di Andrea Iacovanelli, di Tornareccio che permette di adottare una colonia di api e di prendersene cura attraverso un piccolo contributo. La salute delle arnie – identificate da insegne personalizzate – è costantemente controllata e viene comunicata al cliente che ogni sei mesi può degustare i prodotti del “proprio” alveare e della colonia di api che in questo modo sopravvive e continua a svolgere un importante ruolo per la tutela della biodiversità. Finora sono state adottate 500mila api.

-cat Noi per il Sociale premiato il Villaggio delle suore contadine della fondazione Fagem (Figlie dell’amore di Gesù e Maria) fondata da Suor Vera D’Agostino, che gestisce un villaggio in cui vengono accolte persone bisognose tra cui anziane, donne in difficoltà con o senza figli, minori, famiglie e persone sole con problemi economici, detenuti ed ex detenuti. Il villaggio, che viene gestito da Suor Vera insieme a 54 suore (di cui 20 attive), è un’oasi in cui la terra viene coltivata con amore e i cui frutti sono trasformati e messi in commercio attraverso vendita diretta in punti fissi e autonegozi. Le suore, quasi tutte periti agrari, curano direttamente la coltivazione e l’azienda zootecnica oltre ad occuparsi dell’assistenza degli ospiti. È un vero e proprio villaggio di umanità e resilienza, che persegue azioni di inclusione, crescita e formazione a favore di persone in difficoltà attraverso strutture e servizi gratuiti.

banner

Lascia un commento