banner
banner
banner

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire

Entro l’estate si avvierà ad Avezzano un altro cantiere indirizzato ai giovani e al loro benessere: spazi-gioco all’aria aperta nuovi, sicuri ed accessoriati per ogni tipo di sport, per promuovere il senso di socializzazione e la crescita sana dei ragazzi. Progetto che potrà essere realizzato grazie alle risorse PON del Ministero dell’Istruzione per opere di “adeguamento e messa in sicurezza di palestre, aree-gioco e impianti sportivi ad uso didattico”; 350 mila euro, infatti, il finanziamento ministeriale che il Comune di
Avezzano si è aggiudicato per dar vita ad una nuova ed ampia area di “gioco e sport” in città da 2000 metri quadri. È stato firmato in questi giorni il Decreto ministeriale che assegna ad Avezzano il cospicuo finanziamento. Adesso, l’ufficio tecnico del Settore Lavori Pubblici del Comune passerà allo step successivo, ovvero all’assegnazione della progettazione. Le nuove strutture sono pensate anche per essere in perfetta armonia con l’ambiente circostante. Non solo attività sportive, quindi, ma, così come voluto dall’amministrazione, anche riqualificazione ambientale, con la messa a dimora di specie autoctone differenziate, per massimizzare l’ombreggiamento dell’area esterna e sfruttare al massimo, dal punto di vista sportivo e ludico, le attrezzature e gli spazi anche nei mesi più caldi. In più verrà realizzato anche un campo da pallavolo regolamentare.

“Grazie ai fondi ottenuti – spiega il vicesindaco di Avezzano, Di Berardino – provvederemo ad una completa sistemazione delle aree esterne del plesso scolastico Pomilio-Vivenza. Nella nuova area, verranno inaugurati un nuovo campo da basket, un nuovo spazio per il fitness, una pista di salto in lungo e un’area verde attrezzata. Da tempo, oramai, come Amministrazione stiamo dando vita ad una rigenerazione completa in città, che va a ricomprendere scuole, strutture, luoghi di socialità e spazi all’aperto di aggregazione; vogliamo costruire un ambiente urbano che sappia essere accogliente, sicuro e fruibile a 360 gradi per le generazioni di ieri e di oggi. Il campo da basket con pavimentazione di resina essendo regolamentare potrà essere fruito da società esterne, anche blasonate, per allenamenti e gare. La nostra attenzione come amministratori – conclude il vicesindaco – va nella direzione di portare alla luce tutte quelle possibilità di sviluppo e di crescita per il nostro territorio. Vogliamo inaugurare sempre più stazioni della socialità in città, degne e sicure, come palestre, strutture sportive, parchi giochi e campi da gioco”.

banner

Lascia un commento