banner
banner

SULMONA – Cercasi immobili per gli uffici dell’ospedale. La Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila ha pubblicato in queste ore l’indagine di mercato finalizzata all’individuazione di spazi da destinare a sede degli uffici amministrativi e direzione sanitaria del presidio ospedaliero di Sulmona sul territorio comunale. La procedura ad evidenza pubblica si è resa necessaria per i lavori di abbattimento dell’ala vecchia del corpo ospedaliero e per l’adeguamento dell’ala Bolino, intervento finanziato con i 6 milioni di euro ottenuti dal Pnrr. Dall’azienda sanitaria hanno fatto sapere che “è necessario riallocare gli uffici nelle aree oggetto di demolizione in altri uffici, non disponibili nel presidio ospedaliero, per i quali è indispensabile un’indagine di mercato”. Da qui la filiera istituzionale che ha portato la Asl a cercare strutture. Tra i requisiti si richiede la vicinanza dell’immobile con la sede ospedaliera, la presenza di spazi di pertinenza da adibire a parcheggio, la convenienza economica del canone mensile, comprensivo di locazione e spese di gestione condominiale. Intanto sul fronte dell’organico arrivano timidi segnali di potenziamento. Sempre la Asl ha nominato la commissione per reclutare il responsabile di urologia e ha indetto l’avviso pubblico per assumere due dirigenti medici per l’endocrinologia. Interventi che appaiono insufficienti per far fronte alla grave carenza di risorse umane che da anni mette in ginocchio l’ospedale di primo livello. Ma solo sulla carta. Se ne sono accorti anche quanti non ne conoscevano nemmeno la collocazione.

Lascia un commento