banner
banner

SULMONA – Il virus continua a mietere vittime fuori e dentro il Centro Abruzzo. Nella giornata di oggi si sono registrati due decessi di due pazienti in carico presso la Asl di Pescara, entrambi conosciuti in Centro Abruzzo per il loro impegno nella sanità. Si tratta dell’84 enne Teodoro Cipriani, ex infermiere presso l’ospedale di Popoli, morto nel nosocomio del capoluogo adriatico dopo il ricovero. “Alla famiglia va tutta la nostra vicinanza, un abbraccio della città, un abbraccio di affetto e un abbraccio che esprima le nostre condoglianze più vere e più sentite”- ha esordito il sindaco, Concezio Galli. Una persone che si è spesa per la sanità e nella sanità come del resto Ezio Santilli, 70 enne originario di Pratola Peligna ma domiciliato a Pescara, morto anche lui oggi dopo il contagio da Covid-19. Pediatra per anni all’ospedale di popoli, vissuto e cresciuto nella cittadina peligna, ha curato con grande passione e professionalità generazioni di bambini che gli volevano un gran bene e con i quali era rimasto in rapporti una volta cresciuti e diventato adulti. Lascia un grande vuoto tant’è che la notizia si è subito diffusa a Pratola Peligna dove viene ricordato. Una giornata nera per la comunità pratolana e popolese.

Andrea D’Aurelio
(nella foto a sinistra il medico Ezio Santilli)

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com