banner
banner
banner

Arrivano dall’Olanda e sono giovani studenti ricercatori che stanno conducendo una ricerca sullo ‘spopolamento urbano e cambiamento climatico’. Domenica 8 gennaio, i ragazzi hanno fatto tappa ad Anversa degli Abruzzi e nella Valle del Sagittario.

I progetti sono stati predisposti dall’Associazione Afterhouse aps, attiva dal 2013 a Chieti con la collaborazione delle Acli Chieti e dell’ICFI (International Center for Frugal Innovation) con sede all’Aia in Olanda. Le ricerche degli universitari si concluderanno il 14 gennaio, data in cui si terrà un incontro finale aperto alla città e in quell’occasione verranno ufficializzati i dati dell’esito dello studio. I gruppi di lavoro sono coordinati dal presidente dell’associazione Afterhouse, l’architetto Ferdinando D’Alessio, che svolge la professione in Olanda già da alcuni anni, e da esperti dell’ICFI, con il supporto di volontari, tutor ed esperti locali individuati dall’associazione teatina. La trasferta ad Anversa è stata promossa dal Prof. Piero Rovigatti, esperto urbanista del Dipartimento Architettura dell’Università d’Annunzio di Pescara, in collaborazione con la collega Prof.ssa Ottavia Aristone ed alcuni giovani architetti che negli anni scorsi hanno curato la redazione di un progetto di recupero dell’Aia delle Piagge, la suggestiva area del paese a ridosso delle Gole del Sagittario. Ha partecipato con piacere all’incontro anche l’Arch. Annika Patregnani, presidente dell’Associazione Habitat World che da alcuni anni collabora con il Comune di Anversa per l’organizzazione di corsi di studio/campus/master rivolti a studenti stranieri.

Molto entusiasti gli studenti che hanno apprezzato l’accoglienza dell’Amministrazione comunale e degli esperti naturalisti ed hanno avuto modo di conoscere il contesto paesaggistico, storico e artistico del paese, il Parco Letterario G. d’Annunzio, la Riserva Naturale e Oasi WWF e la frazione di Castrovalva, anche per scoprire con viva emozione uno dei luoghi di ispirazione del celebre olandese M.C. Escher.

banner

Lascia un commento