banner
banner

PRATOLA PELIGNA – “Un’associazione temporanea di scopo tra tutti i Comuni che sono stati colpiti questa estate dagli incendi, per coordinare in maniera rapida ed efficace le iniziative di monitoraggio e prevenzione delle nostre montagne”. La proposta dell’ultimo minuto arriva dal sindaco di Pratola Peligna Antonella Di Nino che mantiene alta l’attenzione sul Morrone all’indomani di un’estate a tutti gli effetti focosa. “Come Sindaco di un Comune che ha dovuto fronteggiare in prima linea la grave emergenza del fuoco, rivolgo a tutti i primi cittadini in questione di aderire all’ATS, il cui schema di adesione è stato già elaborato dall’Assessore alla Montagna del Comune di Pratola Fabiana Donadei, e che ho inviato loro questa sera contestualmente all’invito a partecipare a una riunione apposita per lunedì prossimo, 13 novembre alle ore 17 in Comune, per discuterne nel merito insieme ai geologi e all’ente Parco Majella”- fa sapere la Di Nino che chiama a raccolta i suoi colleghi sindaci. “La costituzione di un’ATS è una misura necessaria anche al fine di accedere a finanziamenti di carattere regionale, nazionale ed europeo, finalizzati alla mitigazione del dissesto, alla realizzazione di piani di gestione forestale e alla realizzazione di interventi per la tutela ambientale e la valorizzazione turistico – ambientale. Dalle recenti interlocuzioni con la Regione Abruzzo, infatti, è parso chiaro che tocca fondamentalmente ai Comuni attrezzarsi e promuovere le iniziative necessarie per la prevenzione dei rischi e per la tutela delle nostre montagne. Mi auguro”- conclude- “che questa iniziativa, che va nella direzione di un’attività integrata e condivisa dei Comuni, raccolga la piena adesione”.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com