banner
banner

SULMONA – Rivitalizzare i valori italici attraverso il riconoscimento di particolari meriti ai discendenti delle famiglie italiche e a persone che si sono particolarmente distinte in azioni promosse a favore del territorio e delle comunità italiche. Questo l’obiettivo del Premio L’Aquila D’oro, giunto quest’anno all’undicesima edizione dedicata al bene comune. “La pace nel mondo e il benessere dei popoli, unitamente ai beni materiali del creato sono parte integrante del ‘Bene Comune’ che l’uomo deve tutelare e promuovere quotidianamente come dovere civico nei riguardi delle future generazioni”; questo è il messaggio che partirà dall’Abbazia Celestiniana. Alla manifestazione, che si svolgerà nella sala convegni “Lorenzo Ciampa” del Parco Nazionale della Majella il 24 settembre alle ore 16:00, è stato conferito il Premio di Rappresentanza dal Presidente del Senato, Pietro Grasso, “una rilevante onorificenza che premia il lavoro svolto nei precedenti anni per l’affermazione dei valori e degli ideali italici, necessari per rinvigorire il senso di appartenenza ad una grande Nazione denominata “Italia” già nel 91 a.C”- rileva il Direttore del Premio Francesco Di Nisio. Per il 2016 la Commissione Scientifica del Premio, presieduta dal Prof. Fabrizio Politi, conferirà il Premio Aquila D’Oro alla Leader Nancy Pelosi, all’Ambasciatore Giulio Terzi e al Giornalista RAI Aurelio Capaldi; nel corso della celebrazione della XI edizione del Premio saranno assegnate anche tre ‘Menzioni Speciali’ dedicate al ‘Territorio italico”.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento